VPN Android – Guida alla configurazione manuale

Perchè VPN Android? Oggi come oggi un’ottima fetta del traffico che generiamo su internet viene effettuato attraverso i nostri dispositivi movibili, di cui gran parte vien da sé che siano smartphone che “montano” differenti versioni di Android. Anche in questo caso solo una VPN di qualità sarò in grado di proteggerci durante le nostre attività online, e con questa guida impareremo a configurarla correttamente.

 

VPN AndroidSiete degli assidui utenti di connessione mobile? Siete dei semplici fruitori di tutti i servizi online a cui i nostri smartphone danno accesso? Il vostro dispositivo mobile è uno dei tantissimi  che gira sotto piattaforma Android? Questa guida VPN Android è tutta per voi e vi spiegherà con estrema semplicità come configurare la vostra VPN preferita anche sul vostro smartphone o tablet.

Un errore piuttosto comune è pensare che i nostri devices mobili come smartphone o tablet siano in qualche modo meno a rischio di intrusioni esterne rispetto a quanto lo siano i nostri computer: chiaramente questa è una miscredenza tutto sommato pericolosa, perché i nostri dispositivi mobili sono in realtà ugualmente a rischio, se non addirittura di più visto che buona parte dei nostri dati sensibili è proprio da lì che passa.

Come proteggersi? Chiaramente attraverso la combinazione VPN Android, con la quale andare a configurare i nostri devices per renderli pronti a godere della stessa protezione della privacy che una VPN offre ai più comuni computers.

Buona parte delle migliori VPN presenti oggi in commercio offre una propria App da scaricare ed installare sui nostri dispositivi Android, azione che permetterà di utilizzarla in modo tanto semplice quanto intuitivo vedendola configurarsi in modo del tutto automatico con un semplice click.

VPN AndroidMa come fare se per qualche motivo dobbiamo (o semplicemente vogliamo) configurare manualmente la nostra VPN Android? Si tratta di una procedura tutto sommato semplice ed adatta a tutti quanti, compresi coloro che non sono particolarmente a proprio agio con tutto ciò che riguarda delle impostazioni avanzate.

Per rendere il tutto ancora più semplice abbiamo deciso di mettere a vostra disposizione questa guida VPN Android che vi guiderà passo passo attraverso la procedura di configurazione: un modo facile quanto diretto per “uscirne a testa alta” in pochi semplici passaggi.

Una guida perfetta sia per impostare la propria VPN Android così come per creare tutte le possibili varianti di connessione che siamo più abituati ad utilizzare.

Pronti a vedere come si fa? Non vi resta che proseguire nella lettura tendendo a portata di mano il vostro dispositivo Android e tutti i dettagli relativi alla VPN che intendete utilizzare.

Configurare manualmente la connessione VPN Android

VPN AndroidCominciamo con il dire che non importa di quale brand sia il vostro smartphone, così come non importa nemmeno se si tratti di uno smartphone o di un tablet:  questa guida funzionerà allo stesso modo con qualsiasi dispositivo Android.

Come abbiamo detto gli unici strumenti che ci servono per effettuare questa configurazione sono un device Android ed i dati di connessione relativi alla VPN che abbiamo deciso di utilizzare, dati che ci vengono forniti al momento dell’accensione dell’abbonamento e che sono sempre disponibili sul sito web della VPN stessa.

Perché risulta utile saper configurare manualmente la nostra VPN Android? Per tre semplici motivi: per bypassare qualsiasi problema di incompatibilità se il nostro smartphone utilizza una versione di Android troppo vecchia per lavorare con App appena introdotte.

Ma anche per continuare ad VPN Androidutilizzare la nostra VPN anche in caso di malfunzionamenti dell’App ed, ultimo ma non per importanza, per imparare qualcosa di nuovo che ci avvicini sempre più ad un’approfondita conoscenza informatica.

Pronti a scoprire come funziona la configurazione manuale di una VPN Android? Prima di andare diretti alla descrizione dei passaggi necessari bisogna fare un distinguo di quelli che sono i due possibili protocolli di connessione da utilizzare, PPTP o L2TP, per i quali abbiamo redatto due procedure simili ma differenti abbastanza da giustificare due diverse spiegazioni.

Procedura per protocollo PPTP

Iniziamo andando a vedere quali sono i passaggi necessari per configurare la connessione VPN Android utilizzando il protocollo PPTP:

  • Primo passaggio: entrare nelle Settings, selezionare la voce WiFi e poi scorrere fino alla voce  Impostazioni VPN selezionando poi Aggiungi VPN.
  • Secondo passaggio: a questo punto, dovendo scegliere il protocollo di connessione della nostra VPN, selezioneremo Aggiungi PPTP VPN per poi compilare quel che viene richiesto con i dati forniti dalla nostra VPN.
  • Terzo passaggio: bisogna ora cliccare attivando la voce Enable PPTP Enctiption e poi salvare la configurazione manuale appena effettuata per poi eventualmente ripetere tutti i passaggi per ognuna delle varianti di connessione che desideriamo creare.

Da questo momento la connessione VPN ( o le connessioni se ne abbiamo create varie) saranno tutte disponibili nel menu VPN pronte a venire scelte in modo rapido per qualsiasi utilizzo vorremmo attivare la nostra protezione.

Una volta fatto accesso sotto la nostra rete VPN vedremo la relativa icona apparire sul display del nostro dispositivo a conferma del fatto che ci troviamo sotto una rete protetta.

Procedura per protocollo L2TP

Qui di seguito vi riportiamo invece tutti i dettagli relativi a come configurare la VPN Android utilizzando invece il protocollo L2TP:

  • Primo passaggio: come visto prima bisogna entrare nelle Settings, selezionare poi la voce WiFi per quindi scorrere fino alla voce Impostazioni VPN e selezionare Aggiungi VPN.
  • Secondo passaggio: ora dobbiamo scegliere il protocollo di connessione della VPN, ed in questo caso sceglieremo Aggiungi L2TP VPN , compilando poi quel che viene richiesto sempre con i dati forniti dalla nostra VPN.
  • Terzo passaggio: in questo caso bisogna invece fare attenzione a non attivare la voce L2TP Secret, lasciandola libera per poi salvare la configurazione manuale creata. Nel caso vogliate procedere alla configurazione di altre varianti di connessione non vi resta che ripetere la procedura per ciascuna di esse.

Anche in questo caso la connessione VPN appena creata ( o le connessioni nel caso fosse più di una) sarà disponibile nel menu VPN, pronta a venire attivata o disattivata in modo rapido direttamente da lì.

Come detto in precedenza, anche in questo caso vedremo l’icona relativa alla VPN apparire sul display del nostro dispositivo come conferma di star navigando sotto rete protetta.

Top 5 delle migliori VPN da usare con Android

Ora che sappiamo come procedere nella configurazione manuale della VPN Android è il caso di andare a vedere quali sono le VPN più adatte a questo utilizzo, client che abbiamo già incontrato sia presentando le Migliori VPN in generale che le Migliori VPN Gratis, e che nella maggior parte dei casi propongono una loro App Android in grado di procedere automaticamente a tutte le configurazioni del caso.

Pronti a scoprire quale VPN sia la più adatta a voi e al vostro device Android? Il nostro consiglio è di curiosare in questo elenco sintetico per poi approfondire ogni servizio attraverso la relativa recensione dettagliata.

ExpressVPN

VPN Android
Express VPN è universalmente riconosciuta come una delle migliori VPN che ci siano in circolazione
. Un servizio molto ben fatto che offre una crittografia di grado militare ed un sacco di opzioni tutte rivolte a “blindare” la nostra connessione.

Eccezionale velocità, tanti protocolli supportati e banda illimitata, il tutto a fronte di costi in qualsiasi caso contenuti se paragonati alla qualità messa sul piatto (un mese a $ 12,95 / un anno a $ 6,75 a mese).

Express VPN propone la sua App per Android, vai a leggere la recensione completa.

Cyberghost

VPN AndroidAnche CyberGhost è una VPN considerata tra le migliori dagli utenti di tutto il mondo, un servizio che propone un’ottima media tra dettagli tecnici di alto livello e costi abbastanza contenuti con i quali mette a disposizione più di 3000 server in più di 60 Paesi differenti, oltre ad una crittografia di livello militare a 256 bit.

Quanto costa CyberGhost? Una cifra decisamente adatta a tutte le tasche, oltre che ben inferiore alla qualità a cui dà accesso (un mese a $ 12,99 / 18 mesi a $ 3,50 al mese) .

Anche CyberGhost mette a disposizione la propria App per Androidscopri di più nel relativo approfondimento.

NordVPN

VPN AndroidNordVPN è un’altra vera e propria eccellenza nel mondo delle VPN, un servizio di qualità altissima che mette a disposizione degli utenti 3400 server in 59 Paesi del mondo, Kill Switch e DNS Resolver Leak, questo oltre ad una protezione con doppia crittografia di grado militare con cui assicurarci la privacy.

Nonostante si tratti di un servizio Top di Gamma, i prezzi di riferimento sono tutt’altro che proibitivi e rendono NordVPN davvero adatta a tutti (un mese a $ 11,95 / un anno a $ 2,75 al mese).

Naturalmente NordVPN non può mancare di una sua App per Android, dai un’occhiata alla descrizione completa.

PureVPN

VPN AndroidTra le VPN maggiormente preferite dal pubblico c’è poi PureVPN, che viene ormai apprezzata da lungo tempo soprattutto grazie alla rete privata cablata ad 1 GB che mette a disposizione dei suoi utenti.

Anche PureVPN offre crittografia di livello militare, oltre a più di 450 server distribuiti in più di 100 Paesi ed appunto una velocità di connessione da prima della classe. Il tutto a prezzi più bassi della media generale (un mese a fronte di $ 10,95 / un anno a $ 2,95 al mese).

PureVPN non manca certo della sua App Android, scoprine tutti i segreti nel nostro approfondimento.

HideMyAss

VPN Android

Per concludere arriviamo quindi ad HideMyAss, altro servizio di punta che si è guadagnato fama e consenso attraverso eccellenti features per la protezione della privacy e ad un’incredibile semplicità di utilizzo.

Propone una crittografia militare a 256 bit, ben 720 server in 190 Paesi del mondo, il supporto a tutte le piattaforme più comuni ed un livello di costo decisamente basso che la rende adatta a tutte le tasche (un mese a € 10,99 / un anno a € 5,99 al mese).

Anche HideMyAss mette a disposizione la propria App Androidtutti i dettagli nella pagina che le abbiamo dedicato.